Controlli continui

  • Continuo monitoraggio proprio
  • Monitoraggio ad opera di terzi effettuato da istituti di controllo o periti in materia di legname


Ogni azienda che presenta una richiesta per l'acquisizione del marchio di qualità deve sottoporsi prima ad un controllo preliminare eseguito da un istituto di controllo adatto o un perito giurato in materia di legno. È necessario in questo caso comprovare tra l'altro che tutti gli impianti tecnici e l'impregnazione corrispondono ai severi requisiti dell'associazione e che l'azienda sia in grado di eseguire un controllo costante della qualità.

Soltanto quando il risultato del controllo avrà esito positivo sarà possibile concedere all'azienda il marchio di qualità.

Con l'autorizzazione ad apporre il marchio di qualità, il produttore si impegna a mantenere non solo lo standard elevato della qualità dell'associazione, ma ad eseguire anche un monitoraggio continuo proprio. Inoltre almeno due volte all'anno deve sottoporsi ad un controllo ad opera di terzi.

In questo caso l'istituto o un perito giurato in materia di legname controllerà in base ad un elenco dettagliato se tutte le disposizioni in materia di qualità e controllo prestabiliti dall'associazione RAL vengano rispettati. Gravi infrazioni possono causare il ritiro del marchio di qualità.

In questo modo mettiamo in pratica il nostro slogan "Resistente con sicurezza".